fbpx

Roca One Day Design Challenge è per natura uno dei concorsi più elettrizzanti per giovani designer. Studenti e professionisti del design e dell’architettura di età inferiore ai 30 anni si sfidano a creare prodotti originali e innovativi in un solo giorno.

Il concorso è organizzato da Roca, marchio leader nella produzione, progettazione e distribuzione di prodotti per il bagno, e si svolge ogni anno in diverse città del mondo in linea con i Sustainable Development Goals, il progetto per raggiungere un migliore e più sostenibile futuro per tutti entro il 2030 definito dalle Nazioni Unite.

Il Roca One Day Design Challenge si è tenuto per la prima volta in Spagna nel 2012 e da allora la sua espansione internazionale è cresciuta nel corso degli anni. Il concorso, al quale hanno già partecipato oltre 9.000 creativi da 281 città con 3.000 progetti e 300 università, è stato premiato con uno dei più importanti riconoscimenti internazionali nel campo del design, il Red Dot Award.

I ventidue vincitori delle tredici edizioni del concorso, che si sono tenute nel 2019 in 12 diversi paesi, si sono riuniti a Barcellona, punto di riferimento nel design, per celebrare la prima edizione del Master Design Challenge, la grande finale mondiale organizzata con il supporto del BCD (Barcelona Centre de Disseny) e in collaborazione con We Are Water Foundation. Prima di eleggere il campione dei campioni, i giovani designer e architetti hanno passato insieme tre giorni partecipando a sessioni incentrate su innovazione, creatività, design e sostenibilità.
Il briefing chiedeva di proporre un nuovo tipo di lavabo con una funzionalità aggiuntiva che fornisse valore al prodotto. Ha vinto Ahmad Alkattan, della Heriott-Watt University di Dubai, EAU, con un progetto di un lavabo mobile che faciliti l’igiene di base senza doversi spostare. Dotato di ruote e due serbatoi d’acqua, può essere utilizzato con il telefono cellulare. Isabel Pintado, Managing Director regionale di Wilson Associates, ha sottolineato che “il progetto cambia il concetto statico dei prodotti per il bagno, incorporando un elemento mobile che può essere utilizzato anche al di fuori dello spazio bagno“.Con l’obiettivo di supportare e fornire visibilità ai giovani talenti, i membri della giuria sono rinomati professionisti di ogni paese che apprezzano l’originalità, la creatività e la fattibilità delle idee presentate in un limite di 9 ore. Xavier Torras ha sottolineato che “Come direttore della We Are Water Foundation, cerco anche di analizzare i progetti tenendo presente i Sustainable Development Goals, dimostrando così la consapevolezza che questi futuri designer hanno dei problemi globali”. Xavier Marcet ha sottolineato anche che “Barcellona è particolarmente sensibile a qualsiasi iniziativa che promuova la creatività responsabile e questo è esattamente ciò che fa il concorso di Roca“.

Oltre al premio globale, durante la cerimonia sono stati assegnati altri premi ai migliori progetti realizzati durante le diverse attività e seminari cui hanno partecipato i concorrenti nei tre giorni a Barcellona:

– Premio al miglior disegno, alla migliore presentazione, al miglior concept:

  • Ahmad Alkattan, United Arab Emirates

– Premio per il miglior rendering:

  • Desislava Petrova e Liliya Ivanova, Bulgaria

– Premio al miglior progetto sui materiali:

  • Wioleta Pertyinia, Polonia
  • Aleksei Lukianov, Russia
  • Rita Yang, Australia
  • Funi Di, Cina

– Premio per la migliore fotografia di architettura

  • Miguel Ángel Fernández, Spagna

– Premio al miglior progetto IOT

  • Fellicia Amanda, Indonesia
  • Aresha Suraya, Malesia
  • Alicia Simón, Spagna
  • Miguel Ángel Fernández, Spagna

I consoli di alcuni dei paesi come Polonia, Argentina, Australia, Malesia, Indonesia, Emirati Arabi Uniti, Bulgaria e Cina hanno preso parte alla cerimonia per sostenere i loro giovani talenti.Alla cerimonia, che si è tenuta mercoledì 22 gennaio presso il Saló de Cent del Comune di Barcellona, hanno partecipato anche i membri della giuria internazionale: João Bessa, designer e fondatore di BESSA; Josep Congost, direttore del design e dell’innovazione di Roca; Kenneth Koh, fondatore di Quarters Architects; Isabel Pintado, amministratore delegato regionale di Wilson Associates; Vladimir Pirozhkov, presidente del centro di design industriale e innovazione “Astra Rossa”; Isabel Roig, direttore generale del BCD e Xavier Torras, direttore della comunicazione del marchio Roca, che hanno valutato le proposte, nonché gli esperti che hanno gestito i seminari: Nicanor Garcia, architetto e fotografo specializzato in architettura e viaggi; Robert D. Thompson, ingegnere e designer industriale, direttore scientifico di MaterFad; Guillem Camprodon, direttore della ricerca presso il Fab Lab di Barcellona.