fbpx

Dal 3 al 6 settembre 2020 a Logroño, La Rioja (Spagna) è possibile visitare Concéntrico 06, festival di architettura con l’obiettivo di riattivare la città. Una delle aree di intervento di Concentrico è, infatti, esplorare il potenziale sottoutilizzato degli spazi urbani vuoti e proporre funzioni alternative. Nella sesta edizione, tre installazioni propongono questa strategia con approcci molto diversi:

Circo aéreo in un parcheggio nel centro storico della città,

Concéntrico 06, Logroño. Circo aéreo – KOGAA

Across Boundaries by Taneli Mansikkamäki (AGO)al confine tra proprietà pubblica e privata,

Concéntrico 06, Logroño.
Across Boundaries – Taneli Mansikkamäki (AGO)

Hex – pansiva in un cortile della biblioteca.

Concéntrico 06, Logroño. Hex · pansiva – Toledo School of Architecture

Quattordici interventi e quattro mostre a Concéntrico 06

La sesta edizione di Concentrico, in sintesi, consta di quattordici interventi, quattro mostre, incontri e attività.

Il programma è completato in ogni edizione con altre attività, come incontri e conversazioni, con il sostegno dell’azione culturale spagnola e dell’Europa creativa. Dettagli sul sito website.

Concéntrico 06, Logroño

Interventi urbani

Dal 2015, il festival ha riunito quasi sessanta installazioni urbane nelle sue cinque edizioni, oltre ai quattordici interventi che si terranno quest’anno:

01Gregor Schneider – Kreuzweg. Plaza del Mercado, in collaborazione con Goethe Institut Madrid.
02. Iza Rutkowska – Equestrian Statue. Monumento Espartero, in collaborazione con il Polish Institute of Culture.
03. StoreyStudio – Courtyard of Reflections. Plaza San Bartolomé.
04. Jordi Gali with Jérémy Paon and Julien Quartier – Arcos. Plaza Santiago, in collaborazione con l’Institut Français.
05. KOGAA – Circo aéreo. Parcheggio Calle Mayor, in collaborazione con il Czech Centre.
06. Mecanimo – Banquín. Gran Vía.
07. Taneli Mansikkamäki – Across Boundaries. Cortile del COAR, in collaborazione con Ibero-American Institute of Finland.
08. Attila Kim + Bogdan Ciocodeica – Fiesta. Plaza Revellín, in collaborazione con il Romanian Cultural Institute.
09. Anna & Eugeni Bach – Sticks & Stones. Calado San Gregorio.

Concéntrico 06, Logroño. Across Boundaries – Taneli Mansikkamäki (AGO)

Vincitori dei concorsi

10. Ignacio Hornillos + Javier F. Contreras – Prismarium. Padiglione del Festival.
11. Silvia Bachetti + Agnese Casadio – Arch Play. Muro de la Mata, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura.
12. Alejandro Ramirez – LAN-4. Viña Lanciano della cantina LAN.

 

Scuole ospiti

13. Toledo School of Architecture – Hex Pansiva. Biblioteca de La Rioja.
14. La Rioja School of Design – Eureka. Giardini  dell’Esdir.

Mostre

Le mostre hanno esteso gli orizzonti a nuovi contesti internazionali. Nel 2020 vengono esplorate l’architettura e i suoi cicli naturali con il padiglione Reverb dello studio polacco Centrala e con Fundacja Beç Zmiana, una mostra iniziata nel padiglione polacco della Biennale di Venezia, o con il design del finlandese con Tuomas Kuure nell’Esdir.

01. The Pavilion of Reverberations – Centrala. Logroño City Council, una produzione di Fundacja Beç Zmiana con il supporto del Polish Institute of Madrid e della Culture Unit del Logroño City Council.
02. Life is a lethal experiment – Tuomas Kuure. Esdir, in collaborazione con l’Ibero-American Institute of Finland.
03. Concéntrico 06 Open calls. COAR
04. LAN Packaging Design. Cantina LAN-Esdir

E la mostra collettiva di ESDIR – TFE alla Escuela Superior de Diseño de La Rioja.

Concéntrico 06, Logroño