fbpx

Da Baserange sono convinti che i prodotti sostenibili non dovrebbero essere un lusso. Fondata nel 2012, l’azienda propone linee moderne con un’enfasi su linee pulite e linee semplici. Lavora da sempre a stretto contatto con fornitori innovativi per sviluppare tessuti di alta qualità sia con fibre naturali che con materiali riciclati. Baserange ritiene che l’impegno in una produzione “pulita” minimizzerà l’impatto ambientale e avvantaggerà sia il produttore che l’utente. E così, con questa filosofia è riuscita anche a contenere i costi.La collezione Baserange Summer 2020 è incentrata su temi che rappresnetano un’unità ma comunemente appaiono separati in categorie come bene e male, acqua e aria, amore e odio… In azienda si sono chiesti perché le cose siano predefinite e hanno cercato di astrarre queste coppie di valori, piuttosto che definirli, pensandoli nel loro insieme.

I materiali spaziano dalla seta al lino, dal cotone al bambù fino ad alcuni materiali riciclati. Baserange è attenta anche all’origine dei tessuti, per assicurarsi che non attraversino tutto il mondo.Sono state scelte le fibre di bambù per la biancheria intima e le magliette per la morbidezza e la leggerezza. Il bambù è considerato sostenibile in quanto necessita di pochissimi pesticidi e prodotti chimici in agricoltura. Anche il consumo di acqua è molto ridotto e ha bisogno di pochissimo spazio per crescere, diversamente dal cotone. Naturalmente resistente alle malattie e ai parassiti, anche il bambù cresce rapidamente.

Tutti i capi in cotone sono realizzati in 100% cotone certificato biologico. Le organizzazioni di terze parti certificano che le aziende agricole di cotone biologico utilizzino solo questi metodi approvati e non spruzzino sostanze chimiche tossiche sulle loro colture.

La lana e la seta sono fibre naturali che provengono da animali. I filati sono realizzati meccanicamente, quindi con questo tipo di fibre le uniche preoccupazioni dell’azienda sono la tintura e la finitura.

Le fibre di lino sono tra le più sostenibili e naturali. Queste piante crescono rapidamente, senza alcuna irrigazione e nessun prodotto come i pesticidi. La produzione di lino avviene in Europa. Tutto il processo dai campi al tessuto è naturale e meccanico.Le silhouettes prevedono rouche e pieghe sia regolari sia irregolari, fatte a mano libera, per giocare attorno al corpo e allo spazio. Strati che dall’interno si mostrano all’esterno e viceversa. La tavolozza dei colori ha una forte presenza di tinte neutre, bianchi, neri, macchiati di tè e caffè, ed anche toni di ruggine, che convivono con rossi profondi e verdi.