fbpx

Dal 2013, Sónar + D – appuntamento antidisciplinare – riunisce a Barcellona artisti, tecnologi creativi, musicisti, registi, designer, pensatori, scienziati, imprenditori, maker e hacker per partecipare a un programma commissionato con l’obiettivo di ispirare e creare reti.

Sónar+D è un congresso internazionale che esplora il modo in cui la creatività sta cambiando il nostro presente e immagina nuovi futuri possibili, in collaborazione con ricercatori, innovatori e imprenditori.Anche un concerto, un festival o una serata in una discoteca sono esperienze progettate per coinvolgere il pubblico in modi diversi, per far partecipare le persone e sorprenderle.

Ieri e oggi alle 15 i curatori Chris Sharp, musical programmer del Barbican di London, Natalia Fuchs, organizzatrice del Gamma Festival di San Pietroburgo, e Juha van ‘t Zelfde, del Progress Bar di Amsterdam parlano del loro lavoro al Sonar +D.

Ciascuno di loro combina la musica con esperienze visive, proiezioni di film, installazioni, workshop o conferenze. Ed espone il pubblico a nuovi format e a nuovi modi di sperimentare la musica.

Riguardo all’experience design anche altri incontri al Sonar +D: https://sonarplusd.com/en/tag/Experience%20Design