fbpx

Gli studenti del corso di laurea in Fashion Design e il BA (Hons) in Fashion Design hanno presentato le loro collezioni di fine corso con una sfilata organizzata dallo IED Barcelona Design University al Design Hub di Barcellona il 21 giugno scorso. Il risultato rivela una significativa dedizione da parte degli studenti e riflette i criteri e l’abilità del team didattico dello IED Barcelona che li ha guidati nel processo. Gli studenti hanno avuto la fortuna di ricevere consigli da professionisti come Pilar Pasamontes e Julia Weems, Fashion Director dello IED Barcelona, ma anche Juan Salvadó, José Castro, Txell Miras, René Zamudio, Sebastián Pons e lo stilista Jaume Vidiella, che hanno condiviso il loro patrimonio di conoscenze dando un contributo alla realizzazione dei progetti.

Gemma GasionGemma GasionClaudia Aleu

La collezione “Man oTo” di Ines Monjo è stata scelta come vincitrice del premio Franca Sozzani Best Collection da una prestigiosa giuria internazionale composta da Elisa Pervinca Bellini, Talent Editor per Vogue Italia, Francine Pairon, Fashion Consultant e Co-founder di La Cambre Mode e direttore di FMI, Inmaculada Jiménez, direttore creativo e moda di Elle Spagna, e dal designer belga Jean-Paul Lespagnard. La studentessa Ines Monjo del corso di laurea in Fashion Design è stata ispirata da un disturbo alimentare di cui ha sofferto e dal rapporto mente-corpo che lei stessa ha vissuto fino a quando non ha trovato una stabilità. La collezione è composta da sei stili che rappresentano i diversi stati d’animo causati da questa condizione. Il tema di fondo di tutta la collezione – nella quale ha giocato magistralmente con tinte, consistenze e volumi – sono i fiori e i loro colori vivaci, che tracciano un legame tra loro e le varie fasi del suo disturbo. La collezione ci porta da un fiore appassito dalla mancanza d’acqua (anoressia) a un fiore gonfio d’acqua (bulimia), finendo con un’esplosione di colore e luce quando ha superato la condizione trasmettendo grazie ai volumi contrastanti il legame tra mente e corpo nel corso degli anni.

Inés Monjo

Nell’edizione 2018 sono stati assegnati anche altri due premi speciali: il pluripremiato film di moda “SANTMERCAT” di Anna Masclans ha ricevuto l’Isabel Coixet Best Fashion Film Prize direttamente dalle mani dell’acclamata regista; e, per la prima volta, il Manuel Outumuro Prize for Best Shooting, è stato consegnato personalmente dal prestigioso fotografo che ha scelto due progetti vincitori: rispettivamente nelle categorie fashion design e style. “Man oTo” di Inés Monjo prodotto da The Red Light Studio ha vinto il premio per il miglior shooting nella categoria fashion design, mentre il vincitore del premio Best Shooting-Style è stato vinto da Berta Ricard del corso di laurea in Fashion Styling e comunicazione con il progetto “Kinopsia”. Con le immagini di Alexandra Cepeda, il progetto ricorda l’atmosfera triste e misteriosa che si respira in un luogo che è stato recentemente abbandonato. Nello specifico, è ispirato allo tsunami in Tailandia del 2004 e gli elementi come corda, acqua e reti da pesca vogliono trasmettere la sensazione di tensione, soffocamento e ansia.

Fashioners of the World presenta un’ampia gamma di abiti molto eclettici ispirati a culture diverse per simboleggiare la complessità del tessuto sociale e relazionale di oggi, nonché il ruolo ufficiale del design come interprete universale delle numerose identità globali del 21° secolo“, ha spiegato Alessandro Manetti, direttore generale di IED Barcelona per tutte le diciannove collezioni presentate al Design Hub. “Ognuno di questi outfit è il risultato di ore di duro lavoro nei laboratori della scuola e dimostra la padronanza tecnica di questi giovani designer, che grazie alla loro creatività sono riusciti a sviluppare proposte innovative, la maggior parte delle quali legate a storie personali molto originali”, ha aggiunto il direttore di IED.

Daniela VelezDaniela VelezDaniela VelezJulia Martin

Dal 2002 il campus IED di Barcellona si consolida come una delle scuole più importanti nella formazione del design ed è stata riconosciuta come School of Higher Studies in Design dal governo della Catalogna (Generalitat de Catalunya). Offre corsi di laurea in Product Design, Interior Design, Fashion Design e Graphic Design, oltre a diplomi universitari (Diplomi IED) in Management per le industrie creative, Bachelor of Arts (Honours) convalidati dall’Università di Westminster, master e corsi post laurea, programmi di studio continuativi e corsi estivi, che ogni anno attirano circa mille studenti provenienti da oltre cento diversi paesi, contribuendo a creare un ambiente multiculturale e interdisciplinare.

Carla CanadellClaudia Cardona