fbpx

La collaborazione con chef e imprese dell’hotellerie segnano gli ultimi successi dell’architetto Massimo Iosa Ghini, dal 1985 protagonista delle avanguardie del design italiano, tra cui il gruppo Bolidismo di cui è fondatore, e Memphis con Ettore Sottsass.Il nome della nuova lampada a sospensione disegnata per Leucos, azienda specializzata nella creazione e produzione di lampade, fondata nel 1962 vicino a Venezia, è già un programma. Clochef è la semplicità di un design originale e raffinato, con attenzione ai materiali, alla qualità della luce e delle finiture, e grande cura dei particolari. È costituita da una sinuosa campana, un elegante diffusore metallico modellato a mano e realizzato in lastra tornita in lega d’alluminio o in raffinato rame. Una preziosa luce domestica che scolpisce direttamente lo spazio mostrando al contempo la sua immagine familiare. L’alta qualità della finitura spazzolata a mano nella versione rame è protetta da una laccatura finale trasparente. Due maniglie contrapposte danno la possibilità di avvolgervi il cavo di alimentazione in modo da poter agevolmente regolare l’altezza della luce dal soffitto.

La cucina da esterno, monoblocco e indipendente, BAY, disegnata per Laboratorio Mattoni premiata con il GOOD Design 2018, il più antico e prestigioso premio internazionale per l’eccellenza e l’innovazione nel design. Contemporanea e tecnologia, Bay contiene, in un unico elemento, tutte le funzioni necessarie sia per cucinare che per mangiare: un top di lavoro in legno teak crea un tavolo elegante e dedicato al momento conviviale del pranzo. Una struttura in acciaio bruno spazzolato, questi gli ingredienti per un modulo dalla forma fluida, una cucina resistente agli agenti atmosferici, pensata il più possibile per i diversi spazi ed esigenze d’uso.Progettato da Massimo Iosa Ghini anche il ristorante “Attimi by Heinz Beck”, aperto all’interno dell’aeroporto di Roma – Fiumicino, l’unico scalo nel mondo a ospitare la ristorazione del pluripremiato chef, che ha introdotto concetti completamente nuovi nella ristorazione commerciale aeroportuale. Il ristorante, realizzato grazie a una partnership della Beck&Maltese Consulting e Chef Express del Gruppo Cremonini, ha vinto il prestigioso premio “Best Restaurant in Mobility” de La Liste, la più autorevole selezione internazionale di ristoranti di alta cucina frutto dell’analisi di oltre 16.000 ristoranti in 165 paesi.In occasione della Milano Design Week 2019, invece, il progetto HUMAN PROPORTIONS, creato per la mostra-evento INTERNI HUMAN SPACES nel Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano, intendeva richiamare il concetto di proporzione umana, insieme al concetto di prospettiva ripreso dal Palladio nel teatro Olimpico di Vicenza, di proporzione geometrica inversa rispetto al punto di partenza.E’ una metafora di quello che credo debba essere la missione del progettista, cioè quella di fare un progetto che sia utilizzabile e che sia apprezzabile sotto tutti i punti di vista da parte di chi poi lo userà. L’obiettivo è stato quello di riuscire a mettere in una installazione l’idea di incremento di uno lo spazio, di mettere al centro dell’attenzione il concetto di proporzione umana, la sua funzionalità ma anche il suo afflato estetico, la sua eventuale bellezza. Una figura umana stampata in 3D, estremamente realistica, è utilizzata per creare una sorta di percezione aumentata di uno spazio. Questo piccolo stratagemma permette visivamente una dilatazione dello spazio trasferendo l’idea che l’architettura può anche fare questi piccoli miracoli e quindi non è solamente impatto, non è solamente cementificazione ma è anche molto ragionamento e in certo senso anche il tentativo di dare un ordine armonico al mondo”.Fondato nel 1990, lo studio Iosa Ghini Associati ha sedi a Bologna e a Milano. I suoi architetti, ingegneri e designer di varie nazionalità, nel tempo hanno acquisito una particolare competenza nello sviluppo di progetti per grandi gruppi e developer che operano a livello internazionale. L’evoluzione professionale della società matura nella progettazione di spazi architettonici commerciali e museali, progettazioni aree e strutture dedicate al trasporto pubblico, nonché nel design di catene di negozi realizzate in tutto il mondo. Tra i progetti più recenti si annoverano i Ferrari Store in Europa, Stati Uniti e Asia, vari hotel in Europa (tra cui a Budapest, Nizza e Bari), le aree aeroportuali della compagnia aerea Alitalia, la stazione metropolitana di Kröpcke di Hannover, in Germania, il centro commerciale The Collection di Miami, il Museo Galleria Ferrari di Maranello, la sede della Seat Pagine Gialle a Torino, la Casa Museo Giorgio Morandi, il progetto dell’infrastruttura di trasporto People Mover a Bologna e l’IBM Software Executive Briefing Center a Roma.