fbpx

Un viaggio al punto zero. Una riflessione sulle nostre radici e un obiettivo per ridurre al minimo l’impatto ambientale attraverso tecniche di progettazione congiunte.

Dopo una profonda esplorazione delle tecniche di ricostruzione, con la collezione Autunno/Inverno 2020. Studio ALCH dimostra la capacità di creare una moda classica di alto livello.Seguendo le collezioni precedenti, la collezione A/W20 presenta ulteriori esplorazioni di come si possa attraverso il design ridurre i rifiuti, ad esempio nelle versioni invernali delle borse da trasporto rimovibili e comprimibili che possono essere utilizzate più volte per ridurre l’uso di plastica.

Studio ALCH presenta anche una gamma di capi in denim e jersey che sono stati ridisegnati per essere tagliati da una singola lunghezza di tessuto senza spreco di materiale.La collezione è prodotta interamente con materiali riciclati, organici o provenienti da produzioni in eccesso. Sono stati utilizzati sia denim riciclato che organico e i materiali in nylon sono realizzati con filamenti riciclati al 100%. La maglieria è realizzata in Tenceltm, una fibra compostabile e biodegradabile.I capi rivelano silhouette tradizionali e di ispirazione militare, in linea con la forte influenza dell’abbigliamento sportivo e l’etica del marchio.

La tavolozza dei colori è neutra per rappresentare quel ritorno alla semplicità e funge da tela per i concept di design presentati.Studio ALCH è un marchio unisex, ora con sede a Londra, focalizzato sulla esplorazione e sulla sperimentazione del processo di decostruzione e ricostruzione per estendere la durata della vita di prodotti preesistenti, alla ricerca al contempo di elementi di design che riducano gli sprechi. ALCH crea pezzi che mettono in discussione la nozione convenzionale di praticità attraverso l’uso di metodi di progettazione che mirano ad aumentare la funzionalità in modo innovativo.Lo studio ALCH ha collaborato con vari artisti tra cui Kendrick Lamar, Stormzy, Jorja Smith e Dave, e ha anche lavorato a numerose collaborazioni con la famosa etichetta olandese di streetwear Patta. Alexandra Hackett, fondatrice del marchio, è stata selezionata come una dei dodici creativi di tutto il mondo per partecipare alla Vote Forward Campaign di Nike e da allora ha continuato a collaborare con l’azienda su molti progetti.Dato che il marchio è stato fondato in Australia, Alexandra Hackett vorrebbe sensibilizzare l’opinione pubblica sui catastrofici incendi boschivi. Per chi volesse fare una donazione: www.redcross.org.au/campaigns/nye