fbpx

La settima edizione della Romanian Design Week si svolgerà a Bucarest tra il 17 e il 26 maggio e riunirà le comunità creative della città. Creato da The Institute, è un festival annuale che promuove il design come facilitatore della crescita culturale, sociale ed economica, il primo progetto interamente dedicato al design.La Romanian Design Week è diventata l’evento multidisciplinare più importante in Romania, una radiografia dell’attuale fase di sviluppo che vivono il mondo del design e delle industrie creative locali: architettura, urbanistica, interior design, graphic design, illustrazione, moda, product design e tutte le iniziative e progetti che utilizzano la creatività come strumento principale di crescita. Il festival, che è diventato più complesso anno dopo anno, nel 2019 sostiene ancor di più il discorso delle industrie creative locali, sottolineando l’enorme contributo che hanno nel trasformare la capitale in una città europea davvero moderna. “L’edizione di quest’anno della RDW è speciale, in primo luogo perché il festival ha raggiunto un punto di maturità che le consente di rappresentare e raccontare il settore delle industrie creative, che apporta il suo contributo sempre più visibile, economicamente parlando, ma anche per l’immagine della Romania. In secondo luogo, perché quest’anno abbiamo previsto una diversa struttura dei dieci giorni di festival. Per il fatto che ne comprendiamo il valore, desideriamo far conoscere al pubblico e mostrare loro cosa avviene nei cluster creativi di Bucarest. Pertanto, ogni comunità che abbiamo invitato alla Design Week si attiverà nel programma del festival, aprendo simbolicamente le porte non solo per essere visitati, ma effettivamente vissuti dal pubblico attraverso mostre, eventi, feste e altre attività” ha dichiarato Andrei Borţun, CEO di The Institute.La mostra principale che presenta i migliori progetti di design e architettura dello scorso anno – oltre 200 progetti di design, architettura, urbanistica e interior design selezionati da un comitato creativo* tra gli oltre 500 presentati – si svolgerà nell’edificio della BCR in University Square, un monumento storico costruito nel 1906, che sarà aperto al pubblico per l’occasione per la prima volta. L’architettura della mostra è firmata come sempre dallo studio Attila Kim Architects.Durante i dieci giorni del festival le comunità creative invitate, come quella che ha sede nell’ex spazio dedicato all’industria cotoniera, Cotton Industry, o i gruppi come quello formato nella zona industriale o le comunità create attorno ad alcune aree geografiche, come il Creative Tribe e Încotroceni, ospiteranno mostre, eventi, fiere o feste, segnando sulla mappa di Bucarest gli spazi più effervescenti dal punto di vista del design e della creatività locale. Ciascuno con un suo giorno dedicato nel programma festival: Cotton Industry il 21 maggio, Creative Tribe il 22 e Încotroceni il 25 e 26.In occasione della Romania-France Season 2019, la Francia è il paese ospite del festival e sono previste una serie di manifestazioni volte a ricordare la forte connessione culturale tra i due paesi.

La Romanian Design Week è un progetto culturale che traccia una mappa degli eventi e degli spazi che promuovono l’industria del design ed è co-finanziato dall’Amministrazione del National Cultural Fund e sostenuto da George, il primo sistema bancario intelligente© dalla Romania. Lanciato nel mezzo delle comunità creative, George promuove le collaborazioni innovative che consentono al pubblico di godere del design e dell’arte contemporanea in contesti non convenzionali.