fbpx

Premi, conferenze, mostre, installazioni, un mercato, film, porte aperte, presentazioni, workshop e feste all’insegna del motto di quest’anno “Transitions”, per aiutare il pubblico a dare un’occhiata più da vicino al ruolo del design.

La Barcelona Design Week dal 12 al 20 giugno, celebra la sua 14a edizione. Una nuova opportunità per vivere e godersi un evento imperdibile sul design, la creatività e l’innovazione a Barcellona in una delle più importanti settimane del design del calendario internazionale.L’obiettivo è portare il design alle persone e coinvolgere gli attori principali del settore in città per condividere la vitalità del design di Barcellona con il mondo e la città, migliorare la sua importanza a livello sociale ed economico e invitare i cittadini a viverla. Più di una settimana tutti gli amanti del design potranno godere di un vasto programma che comprende più di 120 attività aperte alla città, ma anche rivolte al pubblico professionale per creare opportunità di business e facilitare lo scambio di conoscenza.Il design come professione, i giovani talenti, il riconoscimento dell’eccellenza e della cultura del design saranno supportati dal FAD che quest’anno organizza dei talk per parlare di “buon design” e di quale dovrebbe essere il suo ruolo di fronte alle attuali sfide per l’umanità. Il suo valore strategico in termini di innovazione, sostenibilità e competitività, nonché la promozione del marchio di città di Barcellona, ad opera del BCD. Con il Museu del Disseny come principale collaboratore, che apporta un contributo con il proprio patrimonio, la sua dimensione pubblica e la sua capacità di diffusione.

Quest’anno, Argentina, Brasile e Italia sono paesi invitati a mostrare il loro potenziale creativo e ad interpretare le “transizioni” da diverse prospettive.

L’Argentina, attraverso il Santa Fe Polo de Diseño, presenta “Paisajes lúdicos” “di Leticia Paschetta, un’installazione che esplora i confini tra arte, design e architettura per creare intense esperienze attraverso gli spazi, sfidando le nostre percezioni con l’obiettivo di fissare nella mente vecchi ricordi.

Il Brasile, in collaborazione con il Consolato Generale del Brasil, presenta una mostra di mobili contemporanei chiamata “O sentar do Brasileiro” che invita il visitatore a riflettere su come ci si siede da diversi punti di vista: celebrazioni, lavoro, religione e relax.

L’Italia presenta una raccolta di disegni di Mario Trimarchi con il titolo “La ricerca della frontiera tra l’utile e l’inutile”. I disegni accompagnano sempre i suoi prodotti, costruendo un confine invisibile tra idee e realtà, tra i sogni e la verità delle cose. Sono una testimonianza della sua ricerca poetica e spesso rivelano più di ciò che un semplice prodotto può esprimere da solo.

Il design attraverserà poi la città con un tour di attività creative pensate per diversi spazi che si trovano lungo i quasi 12 chilometri di Avenida Diagonal, un asse unico che per una settimana diventa un punto di riferimento per il design e la creatività. La prima edizione di “Design in Diagonal” è un’iniziativa promossa dal BCD Barcelona Design Centre in collaborazione con The Creative Net, con la partecipazione di flagship store, vetrine, hotel, ristoranti e altri spazi in vetrina sull’arteria principale della città.

Per scoprire il programma #DesignInDiagonal: https://www.barcelonadesignweek.com/en/h/designindiagonal/