fbpx

In occasione della seconda edizione dell’Italian Design Day, il designer Italiano Luca Hugo Brucculeri presenta a Barcellona, nella sede dello IED fino al 9 marzo nel contesto della mostra Naturalmente, Creativi, la sua prima collezione di oggetti con una installazione effimera di food designMediterranean Tools è una collezione di strumenti progettati per creare, attraverso un rituale chiamato “ritorno alle origini”, un’esperienza multisensoriale intorno al cibo mediterraneo e in particolare alla cucina siciliana.

La collezione è composta da uno strumento per l’origano, un bastoncino per il formaggio, un cucchiaio d’oro e un piatto irregolare ed è la sua prima collezione di oggetti effimeri, che da’ il via ad una serie di oggetti che vogliono indagare fenomeni effimeri come il mangiare, le emozioni, gli agenti atmosferici e i processi della natura.

Anche se per un breve tempo di utilizzo in occasione di un evento, gli strumenti sono stati caratterizzati da una elevata cura del dettaglio e da un forte valore estetico e sociale. Ogni pezzo utilizza materiali di scarto o riutilizza altri oggetti esistenti riducendo al minimo l’impatto ambientale. Post-evento possono essere assemblati per riutilizzare i materiali e combinare le funzionalità.

Luca Hugo Brucculeri si definisce un designer effimero. Il suo modo di lavorare è caratterizzato da un linguaggio poetico, ironico e fresco. Candidato nel 2015 per il “Compasso d’Oro”, il più antico e autorevole premio mondiale del design, collabora con diverse aziende e marchi di lusso come Hermès, Stella McCartney, Calvin Klein.

Gli strumenti sono stati sviluppati all’interno del “design experience project” ideato in occasione della seconda edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che si è svolta a Barcellona dal 18 al 26 novembre, organizzata dal Consolato Generale d’Italia a Barcellona e dall’Istituto Italiano di Cultura, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana.

Gli strumenti sono:

Strumento per l’origano

Lo strumento per l’origano, realizzato con una barra di ottone di scarto, origano, filo di seta blu, nasce da un antico gesto delle nonne siciliane. Serve a diffondere l’olio d’oliva sul pane e allo stesso tempo aromatizzarlo.

Bastoncino per il formaggio

Il bastoncino per il formaggio reinventa lo stecchino ed è stato pensato per la degustazione del formaggio. Realizzato con rottami di filo d’ottone, che presentavano già la parte superiore attorcigliata, in questa nuova configurazione prende una funzione decorativa che lo fa assomigliare a tralci di vite.

Cucchiaio d’oro

Il classico cucchiaio da cucina in legno adotta una nuova configurazione e viene caricato con un nuovo senso estetico grazie alla combinazione di materiali – cucchiaio di legno, filo di seta blu – e alla nobilitazione fornita dalla barra in ottone dorato di scarto.

Piatto irregolare

I piatti sono realizzati con una serie di lastre create riutilizzando pezzi irregolari di talee in ottone. Ogni piatto ha una forma e una capacità diversa di contenere il cibo.