fbpx

Celebriamo la Giornata Internazionale della Donna presentando un nuovo gioco, fonte di ispirazione e divertimento per ragazzi, ragazze, bambini e adulti. Perché dobbiamo tutti conoscere qualcosa di più sulle donne che possono ispirarci. WHO’S SHE? è un gioco di indovinelli he ha per protagoniste donne forti e potenti. Si tratta però solo delle loro avventure, non del loro aspetto! Un gioco creato da Playeress per ispirare, incoraggiare, lodare.

Per ispirare. WHO’S SHE? presenta donne che hanno avuto il coraggio di essere diverse e correre dei rischi. I loro trionfi, le loro avventure, le scoperte e le invenzioni potranno spingere a sognare in grande e ad assumere il rischio di una scelta coraggiosa.

Per incoraggiare. Vengono evidenziate quando possibile le professioni femminili, per dimostrare che le ragazze possono fare qualsiasi cosa.

Per lodare. Ventotto donne che rappresentano una varietà di professioni, campi, nazionalità, età di oggi e del passato.WHO’S SHE? è un gioco da tavolo per due giocatori su donne coraggiose che hanno cambiato il mondo. Da Hatshepsut – regina egizia, quinta sovrana della XVIII dinastia, seconda donna faraone – a Serena Williams, from Frida Kahlo a Harriet Tubman.

Indovina la loro identità chiedendo dei loro successi, non del loro aspetto, con domande del tipo: Ha vinto un premio Nobel? Ha fatto una scoperta? Era una spia? I ritratti ad acquerello sono disegnati a mano dalla giovane artista Daria Gołąb. Le icone intelligenti stampate sulla lavagna offrono un breve riassunto delle loro storie di vita. Il gioco include ventotto carte con le biografie piene di aneddoti divertenti e interessanti sulle loro storie di vita.WHO’S SHE? è prodotto nel laboratorio di Playeress a Varsavia, che garantisce la migliore qualità e una rapida realizzazione utilizzando materiali europei. Il gioco è realizzato in bellissimo legno di betulla baltica in modo da dare da un lato una sensazione di solidità e naturalezza e, dall’altro, una lunga durata. È realizzato con laser ad alta precisione.“Il mio viaggio nel mondo del design è iniziato a Barcellona, dove ho studiato, poi ho vissuto a Bristol e a Parigi, per poi decidere di correre il rischio e tornare a Varsavia per lanciare i miei progetti ” ha dichiarato Zuzia Kozerska-Girard, la fondatrice di Playeress. “Cinque anni fa ho creato Valek, mattoncini incisi in legno per decorare la pasticceria con motivi divertenti. Questo mi ha dato una grande esperienza nella gestione di un intero progetto t (più di 30 000 pezzi venduti e moltissime recensioni importanti): dovevo essere contemporaneamente CEO, operaio, designer, post vendita… Ho deciso che dovevo lanciare un nuovo progetto che è stato davvero significativo per me. Mi è venuta l’idea di creare un gioco da tavolo per donne. Così ho fondato Playeress. Volevo renderlo significativo, divertente e durevole”.

Dentro la scatola si trovano:

  • 2 assi, ognuna con 28 tavolette con i ritratti ad acquerello stampati direttamente su legno
  • 2 cartoncini con le descrizioni per aiutare a capire le icone
  • 28 carte con le biografie
  • il regolamento